Previsioni Meteo

Collegiata di San Lorenzo e Cappella della Madonnella

COLLEGIATA DI SAN LORENZO E CAPPELLA DELLA MADONNELLA

Edificata nel 1558 su progetto del Vignola, la chiesa di San Lorenzo fu consacrata nel 1600. L’antico nucleo della chiesa era molto più piccolo ed in stile romanico (XII-XIII sec.) e solo il campanile, con le numerose bifore di travertino ed i capitelli goticizzanti, conserva ancora la struttura originale. Per quanto riguarda la facciata, l’originario progetto del Vignola fu modificato ed integrato con quello di un gesuita, Mastro Giovanni.

Alla fine del XVII sec. la campana fu distrutta da un fulmine, così che nel 1727 la popolazione fece richiesta al cardinale Doria delle Tre Fontane di una nuova grande campana, che venne quindi ripristinata. Gli ultimi ritocchi della chiesa sono dei primi anni dell’‘800; durante i lavori di restauro sono stati rinvenuti resti umani che fanno ipotizzare l’esistenza di un piccolo cimitero nella vecchia struttura romanica. La chiesa presenta una grande navata centrale con cappelle laterali. L’altare principale è dedicato a san Lorenzo, il cui martirio è rappresentato nella pala settecentesca del pittore Ceccherini. Nel terzo altare di destra è rappresentata la Madonna del Rosario (battaglia di Lepanto).

All’interno si trova il magnifico organo del Bonifazi, databile al 1638. La chiesa è oggi sede della parrocchia. Di fronte a San Lorenzo sorge la piccola “cappella della Madonnella”: la leggenda legata a questa piccola chiesa vuole che essa sia stata edificata sul punto esatto di un’apparizione mariana. All’interno si trova un affresco trecentesco della Madonna nell’atto di allattare il Bambino.

Navigazione per Categorie

Iscriviti alla Newsletter